San Ranieri e il miracolo dell’evasione dei prigionieri perchè “solo nella misericordia si compie la vera giustizia”. L’omelia di monsignor Filippini di venerdì 17 in Cattedrale

roberto filippiniPisa, 20 giugno 2016 – “E’ davvero importante incontrare qualcuno che con le parole, e ancor più con il suo esempio, ci apre gli occhi e il cuore. E’ cominciata così la conversione di Ranieri che, in viaggio verso la Terra Santa, incontra il Gesù del Vangelo. Basterà immergerci nei vangeli e unirci a Lui nei sacramenti e cominciare ad agire di conseguenza, fino a poter dire che Cristo vive in me”.

Monsignor Filippini, vescovo di Pescia, durante la messa in Cattedrale di venerdì 17 giugno si è rivolto ai fedeli parlando del cammino di San Ranieri, un percorso che lo ha portato fuori da Pisa e che lo ha ricondotto proprio nella sua città, vero capolinea della sua conversione.

“La predicazione di Ranieri non è dottrinale – ha continuato Filippini – penso ad alcuni suoi miracoli come il prodigio con cui favorisce l’evasione di una decina di prigionieri che soffrivano la fame e il freddo in una condizione disumana nel carcere cittadino…E’ un San Ranieri convinto che la misericordia ha il primato anche sulla giustizia o meglio che solo nella misericordia si compie la vera giustizia”.

Scarica il testo integrale dell’omelia

OmeliaFilippiniSanRanieri2016
OmeliaFilippiniSanRanieri2016
OmeliaFilippiniSanRanieri2016.pdf
67.9 KiB
238 Downloads
Dettagli