“La Chiesa e i giovani”, il ciclo di appuntamenti in collaborazione con la Caritas. Domani l’incontro con don Matteo a Pontedera

Perché i nostri ventenni stanno alla larga dalle pratiche di fede e di preghiera? Dove sono finiti le ragazze e i ragazzi delle GMG? Così don Armando Matteo interroga il modo di credere e non credere dei giovani d’oggi nel suo testo “La prima generazione incredula”. Della ferita di questa generazione don Armando ne parlerà domani, venerdì 23 ottobre alle 21.15, nella chiesa del Crocifisso di Pontedera.

Don Armando Matteo è nato a Catanzaro nel 1970, ha studiato filosofia e teologia. Insegna teologia alla Pontificia università urbaniana di Roma. È stato assistente ecclesiastico nazionale della Fuci (Federazione universitaria cattolica italiana) dal 2005 al 2011. Dal gennaio 2012 è assistente nazionale dell’Aimc (Associazione italiana maestri cattolici).

All’incontro promosso dall’unità pastorale pontederese, in collaborazione con la Caritas diocesana di Pisa, si analizzeranno gli aspetti di criticità che interessano i giovani e il loro rapporto con la Chiesa. Il dibattito inaugura un ciclo di appuntamenti che inquadrano il legame tra “La Chiesa e i Giovani”, degno di nota l’incontro di venerdì 22 aprile su “Il disagio giovanile” organizzato dalla Caritas diocesana.

Qui il programma completo

La chiesa e i giovani
La chiesa e i giovani
Pontedera manifesto 50x70 002.jpeg
174.9 KiB
278 Downloads
Dettagli