“Caro volontario..” l’appello rivolto ai cittadini che vogliano condividere il proprio tempo in un’esperienza di servizio

Condividere il proprio tempo con chi ha bisogno di conforto e aiuto. Lo spirito del volontariato è la partecipazione alle necessità altrui, prestando se stessi alla comunità e ai suoi servizi. Un sostegno concreto e reale richiesto a bassa voce dall’intera collettività, sempre più impoverita e ai margini della società. Tale esigenza frequentemente non viene ascoltata, proprio in questo momento di maggiore occorrenza. Da sempre Caritas sorregge i più deboli e ora che le difficoltà sono in aumento cresce il bisogno di sostenere le sue attività. La Caritas diocesana di Pisa ha una sua segreteria che gestisce i servizi, una personale promozione della Caritas parrocchiale, un centro d’ascolto, un servizio mensa e docce e la “Cittadella della solidarietà”. Opere che aiutano i meno abbienti e i più bisognosi, opere che necessitano di volontari che possano garantirne la funzionalità e la continuità.

Di seguito l’appello del direttore della Caritas diocesana di Pisa, don Emanuele Morelli e l’elenco dei servizi

Pisa, 21 novembre 2015

Alla cortese attenzione di MR Parroci Parrocchie della Diocesi

Abbiamo bisogno di volontari

Carissimo confratello, mi permetto di scriverti per chiederti di far girare questa richiesta tra le persone della tua parrocchia che conosci e che pensi possano essere interessate a donare un po’ del loro tempo al servizio della “vita ferita” come volontari, nella Caritas diocesana. I servizi che, come Caritas diocesana, abbiamo promosso sul territorio della cità (la segreteria della Caritas diocesana, la promozione delle Caritas parrocchiali, il Centro d’Ascolto, nelle sue varie artcolazioni, le mense per i poveri, la Citadella della Solidarietà…) hanno sempre bisogno di volontari. Sappiamo bene che la fede opera per mezzo della carità e che per questo c’è bisogno di intrecciare profondamente parole e gest, la fede deta e la fede pratcata, per essere autentci nel nostro discepolato e credibili in questo mondo. Conosco la tua preoccupazione, quella di perdere una persona preziosa, perché un tempo di servizio in una realtà diocesana “sguarnisce” le risorse, in molt casi esigue, delle realtà parrocchiali. Si, è sicuramente un problema. Ma è anche vero che fare esperienza di volontariato in realtà diocesane molto spesso ha ricadute positve anche per le singole realtà parrocchiali di cui i volontari sono espressione. Per questo rinnovo la richiesta e t manifesto la mia personale disponibilità e quella dei miei collaboratori a incontrare le persone che vorrai segnalarci. Ti ricordo che siamo reperibili nell’ufcio della Caritas diocesana, in arcivescovado, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13 al numero 050560952.

Ti saluto, con afeto e stma.

Don Emanuele Morelli Diretore Caritas Diocesana

Servizi Caritas Diocesana Di Pisa
Servizi Caritas Diocesana Di Pisa
servizi Caritas diocesana di Pisa.pdf
1.1 MiB
554 Downloads
Dettagli